Enter your keyword

Cosa fare in quarantena* per vendere casa in fretta?

Cosa fare in quarantena* per  vendere casa in fretta?

Cosa fare in quarantena* per vendere casa in fretta?

6 semplici consigli di “home Staging” alla portata di tutti.

Se hai deciso di vendere casa, è importante presentare l’immobile al meglio per valorizzarlo e vendere più in fretta, perché non approfittare di questo periodo di quarantena per fare tutti quei piccoli interventi che abbiamo trascurato per tanto tempo!

Molto, troppo spesso si mette in vendita la casa senza curare troppo la presentazione, i consigli che seguono sono validi sempre, ma adesso abbiamo anche il tempo per metterli in atto.

 I benefici sono molteplici, stiamo in attività, possiamo coinvolgere nei lavoretti anche i figli che scalpitano in casa, facciamo qualcosa di gratificante che ci consente di valorizzare l’immobile che vogliamo vendere.

I potenziali acquirenti spesso non hanno voglia di ristrutturare, anche interventi di lieve entità possono far passare in secondo piano le potenzialità di un immobile.

L’immagine di un immobile sporco, con pareti scrostate, fili penzolanti, disadorno o troppo pieno di mobili la presenza di vecchie macchie di umidità, sono elementi che trasmettono un’impressione negativa all’acquirente che spesso rinuncia all’acquisto.

Vediamo come intervenire:

  • Pulire a fondo l’immobile, pavimenti, piastrelle, vetri, porte;

Può sembrare un consiglio banale, ma presentare un immobile pulito, curato è importante per ottenere i risultati sperati.

  • Eliminare tutto l’arredamento e le suppellettili superflui o al contrario, arredare (se vuoto e se possibile) con mobili essenziali l’appartamento.

L’arredamento riveste un ruolo centrale nella presentazione dell’immobile, un appartamento pieno di mobili trasmette un’immagine angusta, anche gli spazi sembrano più piccoli del reale, al contrario in un immobile vuoto l’acquirente ha difficoltà a immaginare come utilizzare gli spazi.  Lo stesso discorso vale per soprammobili e suppellettili, quanto più la casa è neutra tanto più sarà facile per l’acquirente immaginarla propria.

  • Posizionare in modo strategico i mobili presenti, cosi da valorizzare gli spazi.

Spesso riposizionare semplicemente un divano, il tavolo, l’appendiabito all’ingresso, le piante, consente di rendere più funzionali gli spazi di un immobile.

  • Tinteggiare se necessario le pareti con colori neutri.

Quante volte hai pensato questa casa ha bisogno di una tinteggiatura?  Poi decidiamo di metterla in vendita e scegliamo di lasciar stare, “Tanto ci pensa chi compra” sbagliato! Presentare un immobile pulito, tinteggiato senza i baffi neri del termosifone, la colla degli adesivi attaccata alla parete della cameretta, la sagoma del mobile o del quadro che hai spostato ecc. non è una spesa o una perdita di tempo, è un investimento.

  • Riparare eventuali danni, maniglie rotte, prese danneggiate, sanitari scheggiati ecc…

In questo caso non servono commenti, alzi la mano chi di noi, soprattutto maschietti, non ha tralasciato per anni questi interventi.  

  • Sfruttare sempre la luce naturale e migliorare eventualmente quella artificiale.

Questo consiglio è semplice e non costa nulla, al massimo qualche euro per migliorare la luce artificiale.

Durante le visite, APRIRE tutti i serramenti, far entrare luce naturale negli ambienti, se fuori è buio, aprire comunque e accendere tutte le luci.

Buon lavoro

A presto

#iorestoacasa  #andratuttobene

  • Compatibilmente con il rispetto delle norme vigenti

No Comments

Leave a Reply