Enter your keyword

Arredare casa al mare, 6 consigli low cost!

Arredare casa al mare, 6 consigli low cost!

Arredare casa al mare, 6 consigli low cost!

Hai deciso di arredare la casa al mare, ma non vuoi spendere un capitale? Bene ecco alcuni suggerimenti per arredare con gusto con un budget limitato.

La casa al mare è in genere una seconda casa, utilizzata per periodi brevi, gli spazi solitamente sono ridotti, perciò deve essere semplice e funzionale, evitando arredi impegnativi.

Capita spesso di vedere appartamenti arredati con mobili scuri, grandi cucine, camere da letto impegnative, suppellettili ovunque, come fosse l’abitazione principale. La casa al mare deve essere un ambiente accogliente, pratico, che ci permetta di godere di momenti di relax.

In una parola l’arredamento deve essere essenziale.

Indice dei contenuti:

  1. Come arredare la cucina.
  2. La scelta dei colori
  3. Quali mobili scegliere per la casa al mare?
  4. Al bando i suppellettili
  5. La camera da letto
  6. Come arredare lo spazio esterno?

Airdomus.com è una piattaforma digitale per comprare e vendere casa tra privati, senza intermediazione. Utilizziamo la tecnologia per facilitare l’incontro tra acquirente e venditore , con risparmio di tempo e denaro. Iscriviti gratuitamente e senza vincoli, per vendere o cercare casa. Centinaia di utenti si sono già iscritti sulla nostra  piattaforma. Scopri di più

1) Come arredare la cucina.

Durante la permanenza molto spesso si è in spiaggia o in giro, raramente si utilizza la cucina per pranzi impegnativi, conviene scegliere una cucina funzionale ma di dimensioni ridotte.

Scegliere un angolo cottura di dimensioni contenute, oltre al risparmio economico, si trovano in vendita soluzioni interessanti già a 400/500 euro, consente di avere più spazio disponibile.

2) La scelta dei colori

Il consiglio è di dare alla casa uno stile marinaro, utilizzando tinte chiare come il bianco, il beige e il blu che s’intonano con l’ambiente; inoltre il bianco è il più economico per verniciare le pareti, dona luminosità e fa sembrare più grandi gli ambienti.

Per rendere la casa bella e accogliente possiamo decorare i muri con oggetti o adesivi a tema marino: per esempio potremmo creare una cornice per foto con conchiglie o legnetti che si trovano sulla spiaggia (nel rispetto dell’ambiente e dei divieti).

Possiamo decorare i battiscopa o gradini  con tonalità di blu, azzurro in modo da creare “effetto mare”.

3) Quali mobili scegliere per la casa al mare?

La parte più importante dell’arredamento sono i mobili, le parole d’ordine sono praticità e risparmio, devono essere essenziali.

Spesso è possibile riutilizzare vecchi mobili che abbiamo già in casa, pitturandoli per adattarli al nuovo ambiente.

Un’altra soluzione è quella di visitare svendite e mercatini dove si possono trovare idee creative per arredare la nostra casa al mare. 

4) Al bando i suppellettili!

Evitare per quanto possibile i soprammobili sono quasi inutili e impegnativi in una casa al mare.

Un’ idea carina è quella di creare oggetti di bricolage con conchiglie, legnetti, piccole pietre. I vetri levigati che si trovano in spiaggia, possono essere usati per decorare una vecchia ciotola che non si usa più.

5) La camera da letto

Per la camera, al bando testate impegnative e letti ingombranti, linee semplici e essenziali, per la testata si possono usare dei materiali di recupero, scegliamo armadi dalle linee semplici, economici anche senza  ante.

6) Come arredare lo spazio esterno

Se hai la fortuna di avere uno spazio esterno, dove trascorrere momenti di tranquillità, puoi arredarlo con bancali riciclati, vecchie sedie in legno anche diverse tra loro, cuscini, anche qui l’importante è creare un ambiente accogliente e pratico nella sua semplicità. 

Altri articoli:

Casa al mare? dove conviene comprare!

Balconi e verande, si può chiudere con vetrate senza autorizzazioni

Superbonus 110% sbloccata la cessione dei crediti

Come vendere casa da ristrutturare realizzando il massimo

Spese condominiali: a chi tocca pagare nelle compravendite?

No Comments

Leave a Reply