Enter your keyword

La Conformità urbanistica: Spiegata in 6 punti.

La Conformità urbanistica: Spiegata in 6 punti.

La Conformità urbanistica: Spiegata in 6 punti.

Hai sentito parlare di conformità urbanistica o di regolarità edilizia, ma non sai esattamente di cosa si tratta? Vorresti sapere cos’è e perché è cosi importante? Benissimo, sei nel posto giusto. In quest’articolo vedremo insieme di cosa si tratta, come ottenerla e quando serve.

Airdomus.com è una piattaforma digitale per comprare e vendere casa tra privati, senza intermediazione. Utilizziamo la tecnologia per facilitare l’incontro tra acquirente e venditore , con risparmio di tempo e denaro. Possiamo aiutarti a vendere o comprare casa velocemente e bene. L’iscrizione è gratuita e senza vincoli. Clicca su vendere o cercare casa. Centinaia di utenti si sono già iscritti sulla nostra  piattaforma. Scopri di più

Che cos’è la Conformità Urbanistica?

La conformità urbanistica è la corrispondenza tra lo stato di fatto dell’immobile è il titolo abilitativo rilasciato dal Comune per la realizzazione dell’immobile e le eventuali successive modifiche. Da non confondere con la conformità catastale che vedremo nel paragrafo successivo.

Da sapere: In molti sono convinti che le verifiche di regolarità edilizia le faccia il notaio. Sbagliato! Il notaio non ha competenza in materia urbanistica, non fa verifiche sulla regolarità edilizia dell’immobile e si attiene a quanto dichiarato dal venditore.

Conformità Urbanistica e catastale, le differenze?

La conformità catastale è la corrispondenza dei dati catastali e delle planimetrie allo stato di fatto; la conformità urbanistica è la corrispondenza tra lo stato di fatto dell’immobile e tutte le autorizzazioni rilasciate. La documentazione catastale si trova presso il catasto (Agenzia delle Entrate) ha finalità fiscale e non è probatoria, ovvero non certifica la regolarità edilizia di un immobile, per assurdo un immobile potrebbe essere abusivo ma accatastato. Con la visura catastale, il notaio individua gli intestatari e verifica la conformità con le risultanze dei registri immobiliari.

A cosa serve la Conformità urbanistica?

La conformità urbanistica e la relativa certificazione servono per accertare la regolarità di un immobile in caso di:

  • Compravendita per la normativa vigente non è possibile vendere un immobile che presenti delle difformità. Se queste ultime sono sanabili, il venditore provvederà a regolarizzare l’immobile a suo onere; se non sono sanabili, l’immobile non è vendibile.
  • Richiesta di un mutuo, la banca esegue le verifiche, tramite un perito, di conformità dell’immobile.
  • Ristrutturazione con agevolazioni fiscali, es. Bonus.

Quali sono le difformità urbanistiche?

La casistica delle irregolarità edilizie è in pratica infinita, il Testo Unico dell’Edilizia individua tre tipologie:

  1. Abuso totale, quando una costruzione è priva di qualsiasi autorizzazione;
  2. Abuso sostanziale, un intervento realizzato con modalità diverse da quello autorizzato che incidono in maniera sostanziale sul manufatto;
  3. Abuso minore, quando un immobile autorizzato è realizzato con difformità parziali che incidono solo su elementi particolari e non essenziali della costruzione.

Ci sono infine le difformità non rilevanti, quando le violazioni altezza, distacchi, cubatura o superficie coperta non eccedono per singola unità immobiliare il 2% del progetto autorizzato.

immagine whatsapp 1

Vendi casa da privato, risparmiando migliaia di euro di commissioni.

Proponi adesso il tuo immobile con pochi click , senza vincoli

Certificato di conformità urbanistica dove si richiede?

La certificazione di conformità urbanistica è attestata da un tecnico (geometra, architetto o ingegnere), incaricato dal proprietario dell’immobile. Il professionista esegue i rilievi, verifica la corrispondenza tra lo stato di fatto dell’immobile e la documentazione depositata presso l’ufficio tecnico del comune dov’è ubicato l’immobile.

Da sapere: I privati cittadini proprietari d’immobili possono chiedere l’accesso agli atti nel comune, dove si trova l’immobile, in quasi tutti i siti internet di ogni comune si trova il modulo per la richiesta, per visionare la documentazione presente e ottenere copia della stessa, semplicemente pagando i diritti di segreteria.

Che cos’è la doppia conformità?

La doppia conformità prevista dall’art. 36 del D.P.R. 380/2001 è la congruenza dell’immobile alle norme edilizio-urbanistiche vigenti all’epoca dell’edificazione, e delle norme vigenti, al momento della richiesta di sanatoria. In assenza dei due requisiti l’immobile non è sanabile.

Articoli correlati:

No Comments

Leave a Reply